LA VENERE AFRODISIA DI FORMIA

LA VENERE AFRODISIA DI FORMIA

Il disegno di Pasquale Mattej del 1857 è la foto n. 2. Il reperto trovato misurava palmi 6 e 1/4 pari a cm 162. 5, quindi a grandezza naturale.

Le altre foto ci danno ben l’idea di come potesse essere la nostra Venere che, molto probabilmente, solo il Mattej e Luigi Capolino che la rinvenne in una sua proprietà nei pressi della Chiesa di S.Teresa, ebbero il privilegio di poterla ammirare in tutta la sua bellezza.

Scoperta nel 1857 scomparve dopo neppure un trentennio per comparire fin dal 1886 alla Corcoran Gallery di Washington.

Ora starà in qualche abitazione privata di qualche ricco statunitense che l’acquisto’ nel 1982 ad un’asta della Sotheby’s pagandola non meno del prezzo d’asta fissato a 40.000 – 60.000 dollari.

Notizie tratte da un articolo di Marisa De Spagnolis pubblicato sul Formianum III del 1995.

Raffaele Capolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...