NINFEO DI VILLA REAL CAPOSELE E AREA ARCHEOLOGICA DEL BORSALE

NINFEO DI VILLA REAL CAPOSELE E AREA ARCHEOLOGICA DEL BORSALE

Tratto da un articolo degli “Atti della Reale Accademia di archeologia” del 1870

Si descrivono luoghi della Villa Caposele e resti che ritengo siano quelli delle Scuole Elementari di Rialto che sono proprio dirimpetto alla Real Villa Caposele, in pratica l’area del Borsale di Castellone.
Una narrazione che ci trasferisce situazioni nuove relativamente a questi due siti archeologici della nostra città.

▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎

“Sotto i giardini della magnifica Villa di Caposele a Formia erano moltissimi fabbricati, i quali si estendevano dove più, dove meno nel mare; la quale delizia acquistata dalla Real Casa, si volle da questa ristaurare e riformarsi; a quale oggetto scavando man mano nella parte orientale di quei giardini, poco al di sopra del livello del mare si rinvenne un grandioso edificio a due piani con corridoi, stanze e gallerie, dove ancora si osservavano pilastri e cornici in stucco colorati, ed in mezzo di questa nobile abitazione fu rinvenuto quasi intatto un grazioso e bellissimo ninfeo, le cui volte sostenute da quattro colonne, non che pareti dipinte a verdetto con paesini, pesci e mostri marini l’abbellivano; e nelle tre principali di esse una vasca per ciascuna ad uso di bagno rivestita di marmo si vedeva; e quella di mezzo che prospettava l’ingresso che dava sui giardini era costeggiata da due piccole stanze , delle quali quella a dritta stimata ad uso di spogliatoio, ed in quella a sinistra una scala metteva agli appartamenti superiori, i quali trovaronsi in tale stato di conservazione che appena fornitili delle imposte ed altri accessori indispensabili, furono tosto abitati, come tutto l’estesissimo spazio che dal Ninfeo si estendeva fino al mare , un di giardini , ad orti e giardini fu restituito.

Ma di questo sontuoso palagio, di questi lunghi fabbricati non all’intutto ingoiati dal mare , qual fu il ricco Signore? a quel uso addetti erano? tutti l’ignorano: vaghe ed incerte congetture li dicono di Cicerone.

Dirimpetto alla descritta Villa, intercettando la regia strada che mena a Fondi, si eleva una collina , la quale per quattro e più moggia è ricca di regolari piantagioni di olivi, e questi messi come in tanti alveari di regolari scaglioni e paralleli, i quali costrutti erano da una fabbrica a secco di ogni specie di marmi , di cornici, di mattoni, di pavimenti e di pezzi di musaico.

Questo spettacolo di antiche ruine avrebbe commosso anche un selvaggio; considerando solo quali e quanti monumenti si erano dovuti distruggere per formare da tali avanzi così estesi a quell’oliveto: talché un giorno mi vi condussi insieme col fu valoroso Architetto Rizzi per ritrarre in disegno colorato, almeno per memoria, un pezzo di musaico di circa un mezzo metro che si affacciava da quelle macerie, nelle quali un’altra parte restava incastrata fra le tortuose radici di un vecchio ulivo.
Esso rappresentava un meandro a diversi colori forse fregio di qualche gran pavimento a musaico figurato.

E qui lascio le opere della romana architettura, ché impossibile sarebbe voler tutte quelle enumerare, che da per ogni dove coprono il territorio di Gaeta e Formia “

▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎▪︎

L’architetto Rizzi citato, altro non è che Ulisse Rizzi che fu Soprintendente agli scavi di Paestum negli anni 1859/1860

I resti archeologici descritti si riferiscono al Ninfeo Minore restaurato dai Borbone dopo l’acquisizione, nel 1852, da parte di Ferdinando ll , Re del Regno delle due Sicilie.

Il mosaico di cui si parla è il “Teseo e il Minotauro” , trovato al Borsale, dipinto dal Mattej e attualmente conservato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Il presente articolo è stato realizzato con la collaborazione di Michele De Santis .

Raffaele Capolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...