UN FORMIANO CON GIULIO CESARE NELLA BATTAGLIA DI ALESIA IN GALLIA NEL 52 AC

UN FORMIANO CON GIULIO CESARE NELLA BATTAGLIA DI ALESIA IN GALLIA NEL 52 ACFB_IMG_1584518432182
Fonte : “La guerra gallica” di Vito Antonio Sirago

Si tratta di Marco Vitruvio Mamurra ( chiamato da altri Lucio oppure Claudio) nato a Formia nel 90 AC morto nel 45 AC come si evince da una lettera di Cicerone.
Appartenente al ceto equestre seguì CESARE in Gallia rivestendo il ruolo di Praefectus Fabrum ( Prefetto degli ingegneri) . Insomma era l’ingegnere capo al quale CESARE si era affidato.
Fu Mamurra che progettò ,e seguì i lavori tramite i suoi ingegneri subalterni , le due palizzate alla città di Alesia, posta su un piano collinare e dove si era asserragliato Vercingetorige , capo di tutte le tribù galliche.
La prima palizzata era lunga 15 km. La seconda palizzata( necessaria per difendersi dai Galli chiamati da Vercingetorige) era lunga 21 km.
Totale 36 km di palizzate con circa 1.000 torri di guardia e una infinità di accorgimenti difensivi e offensivi ( torri mobili con o senza ariete, balestre e altre strumentazioni inventate o proposte dal Mamurra)
Il tutto costruito in un mese.
Cesare aveva il comando di 10 legioni per circa 50.000 uomini. I Galli assediati in Alesia circa 65.000 mentre i Galli dall’esterno per dare aiuto al loro capo 250.000 circa.
Vercingetorige si arrese dopo 50 giorni di assedio. Fu portato a Roma, rinchiuso nel carcere Mamertino sul Campidoglio e dopo 6 anni fu strangolato dalla folla in una sfilata in onore di Cesare .
Mamurra , anche grazie a questo episodio si arricchì tantissimo.Fu il primo romano ad avere una domus ornata di marmi e colonne marmoree sul Celio come riporta Cornelio Nipote.
Il poeta Catullo era il suo più acerrimo nemico.Nei suoi scritti e poesie spesso sbeffeggiava ” il romano Cesare e il formiano Mamurra “.
Quest’ultimo fu appellato addirittura come ” il bancarottiere di Formia”.
Cesare e Mamurra furono accusati, sempre da Catullo, di avere tra loro un rapporto omosessuale e arrivò anche a sostenere che Mamurra si era arricchito con i soldi che gli dava Cesare.
Quando Cesare fu eletto Dictator ( in pratica è stato il primo imperatore di Roma), per porre fine a queste dicerie su di lui e su Mamurra, invitò Catullo ad una cena a casa sua con altri commensali. Durante il festino Cesare non rivolse mai parola a Catullo.
Da quella sera Catullo non scrisse più offese né su Cesare, né su Mamurra.
Era finalmente riuscito a salire sul carro del vincitore come si fa ancora oggi.
Catullo morì a soli trenta anni nel 54 AC.
Mamurra fu , sempre con Cesare , protagonista di altri episodi di grande rilevanza storica.

Raffaele Capolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...