ULTERIORI NOTIZIE SULLA ” PORTA AUREA ” DI CASTELLONORATO DI FORMIA

ULTERIORI NOTIZIE SULLA ” PORTA AUREA ” DI CASTELLONORATO DI FORMIA

Come già scritto in un mio post del 27 agosto 2016, questo sito è chiamato “Porta Aurea” in una pergamena del 1076 nel Codex Diplomaticus Cajetanus custodito a Montecassino.

“…..de parte de palombarium…..
parietem qui dicitur porta auria ”

Negli anni ’50 dello scorso secolo , su interessamento e sollecitazione dell’ing. Amadeo Bordiga , il Sovrintendente alle Antichità di Napoli e del Mezzogiorno e anche Direttore del Museo Archeologico di Napoli , Amedeo Maiuri venne di persona e fece effettuare un saggio di scavi a scopo esplorativo sia all’interno della Porta Aurea sia sul terreno sovrastante lato monte.

A questo saggio di scavo furono presenti , oltre agli operai della ditta appaltatrice e a gente del luogo, lo stesso Amadeo Bordiga , Amedeo Maiuri e altri archeologi venuti da Napoli.

Da quanto riferitomi da più persone , in quella occasione emerse che l’ingresso arcuato di sei metri di lunghezza , svolta a sinistra , lato ovest , per imboccare una scala larga due metri circa che porta al piano superiore dove furono rinvenuti , sotto un terrapieno coltivato, resti murari di una ” domus romana ” che aveva il privilegio di una vista sul golfo e della vicinanza della fonte di acqua sorgiva di Palombara.

Dal pianerottolo della scala , parte un corridoio che consente l’accesso a due altri corridoi paralleli al muro poligonale e diretti sia ad est sia ad ovest.

In una parte di quest’area, a circa un metro al di sotto del piano di campagna , fu rinvenuto tra altre cose un pavimento con mosaico policromo a scena campestre e , in primo piano , il particolare di un uccello riprodotto con piccolissimi tasselli.

L’area interessata , appartenuta nei secoli scorsi alla famiglia Filosa intestataria anche della sorgente Palombara, rimase per un po’ di tempo a disposizione di studiosi e archeologi a conoscenza dei fatti.

Il sito però fu sotterrato di nuovo in attesa di un successivo sondaggio più mirato ma che non fu mai più eseguito.

Le notizie sul risultato di questo saggio durato una quindicina di giorni , come già detto, provengono da più persone con descrizione e narrazione di fatti e eventi tutti perfettamente concordanti tra loro.

Ricordo che queste mura hanno un fronte sud per una lunghezza di 40/50 metri circa e che il tunnel d’ingresso era posizionato molto probabilmente al centro della stessa struttura muraria risalente al quarto/quinto secolo a.C.

Il lato ovest di queste mura, diversamente da quello orientale, è molto rovinato per la spinta del terreno sovrastante e di radici di alberi secolari .

Uno dei massi da me misurato esprime questi dati : altezza di cm 80 , profondità cm 60 , lunghezza cm 140

Sarebbe interessante reperire la relazione del Maiuri, che non credo sia andata perduta ma stia in un archivio documentale del Museo Archeologico di Napoli.
Potrebbe rappresentare il punto di partenza per iniziare a pensare come salvare questo sito di mura poligonali a fronte piana , che è il più grande tra quelli finora scoperti in tutto il nostro territorio e noto a molti archelogi che lo hanno visitato .

I presupposti di ulteriori sorprese archeologiche ci sono per pensare di aprire una campagna di scavi.

Vedo che in altre città si reperiscono facilmente fondi per restauri conservativi di siti archeologici , mentre a Formia molte istanze di questo tipo non trovano il giusto accoglimento.

Eppure i siti archeologici come questi rappresentano la nostra storia , le nostre radici e ……….il nostro futuro.

Raffaele Capolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...