COMUNE DI CASTELLONE E MOLA

COMUNE DI CASTELLONE E MOLAFB_IMG_1546154444540
Stefano Laracca e Antonio Aceto erano dipendenti Comunali regolatori degli orologi di Castellone e di Mola quasi due secoli fa

Il comune di Castellone e Mola , fu istituito nel 1820 con ‘aggregazione dei borghi di Castellone e Mola.
Prima di questa data mentre Mola era considerata un sobborgo di Gaeta, Castellone aveva invece acquisito una certa autonomia amministrativa e , come tale, chiese in più riprese l’aggregazione del borgo di Mola per incominciare , dopo quasi mille anni, a ricostituire l’intero nucleo abitativo dell’antica città di Formia.

La nascita del Comune di Castellone e Mola fu il primo passo verso questo obiettivo e avvenne nel 1820 con decisione di Ferdinando I , Re delle due Sicilie, pur con il parere contrario di Gaeta nella sua qualità di Città Capo Distretto.

In questi anni il Comune aveva un organico non superiore ai 40 – 45 dipendenti ognuno con incarichi precisi.

Ad esempio per molti anni Stefano Laracca ha avuto il compito di ” Regolatore dell’ orologio di Castellone” mentre l’orologio di Mola era affidato alle cure di Antonio Aceto.
Gli orologi di quei tempi avevano , con un sistema di pesi, “cariche” di durata limitata, per cui il “Regolatore ” di un orologio pubblico aveva un bel da fare.

Dall’esame dei numerosi documenti conservati presso l’Archivio storico di Formia , sto completando l’elenco dei Sindaci che si sono succeduti in tutto questo arco di tempo.
Dal 1837 al 1860 ne ho individuati sette:
Luigi Ciani ( 1837- 1843 )
Gaetano Giordano. ( 1842 – 1843 )
Vincenzo Forcina fu Baldassarre ( 1855 )
Francesco De Matteis ( 1855 )
Daniele Forcina ( 1857 )
Gaetano Albani ( 1860 )
Francesco Spina ” in rimpiazzo di Gaetano Albani dal 12/8/1860 al 17/10/1860 ” quando quest’ultimo rinunciò alla carica di Sindaco.

Sicuramente altri usciranno fuori dai documenti che riguardano il periodo che va dal 1820 al 1837 .
Nell’ultimo periodo borbonico , il Sindaco era affiancato e aiutato nella sua opera dai “decurioni”. ( reminiscenze romane)
Con il Decurionato (dieci decurioni) per molti secoli furono amministrate le città del Regno Borbonico.

Mi è capitato di leggere molti casi di rinuncia sia alla carica di Sindaco sia alla nomina di ” decurioni “. ( cose che raramente succedono ai tempi odierni)

Francesco Spina fu l’ultimo Sindaco di Castellone e Mola che , come già detto in altro post del 12/3/16 , fu rapito e ucciso il 4/12/1861 da un brigante locale Francesco Piazza detto “Cuccitto ‘ .

Pensare che una ricerca storica locale possa far riemergere dallo studio delle carte un nostro antenato , è semplicemente meraviglioso.
Anche incontrare i classici cognomi Formiani è entusiasmante.

Raffaele Capolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...