DALL’ INTERNO DI UN DEPOSITO DI REPERTI ARCHEOLOGICI A FORMIA NEGLI ANNI ’60 SCORSO SECOLO.

DALL’ INTERNO DI UN DEPOSITO DI REPERTI ARCHEOLOGICI A FORMIA NEGLI ANNI ’60 SCORSO SECOLO.

Grazie al ” Fondo Bove” presso l’ Archivio Storico del Comune di Formia, è possibile ricostruire alcuni momenti che hanno interessato due reperti archeologici conservati, negli anni ’60 , in un magazzino dell’edificio comunale .

– Statua del ” Ganimede” ( così la chiama G. Bove ), posizionata all’ingresso della biblioteca comunale di Formia , di cui nessuno sa dove ora sia.

– statua di ” Leda con il cigno” , copia dall’originale di Timotheus , che possiamo ammirare nel Museo Archeologico Nazionale di Formia.

Interessanti le annotazioni sul retro delle foto apposte dal Prof. Giovanni Bove e la sua determinazione nel fingere di voler ricomporre il braccio mutilo del “Ganimede” sotto gli sguardi sorridenti di alcuni suoi amici.

Raffaele Capolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...